Lavori Estivi per Giovani di 15 Anni! Soluzioni indoor e outdoor

Quando non si ha ancora la maggiore età, chiedersi se esistono lavori per minorenni è normale, specie nel momento in cui si vuole racimolare un po’ di soldi per coltivare i propri hobby, per viaggiare, oppure per il futuro. Ma nel nostro paese si può lavorare a 15 anni?
In Italia, il lavoro per studenti minorenni esiste, ma è regolamentato da una legge specifica che impedisce lo sfruttamento del lavoro minorile e che specifica quali siano i lavori che i ragazzi possono fare per guadagnare nel rispetto della loro età.

Quindi prima di vedere quale lavoro per minorenni può adattarsi alle tue esigenze, è importante che tu sia a conoscenza di tutte le informazioni sulle leggi vigenti in Italia.

Regole base per lavorare

La legge italiana definisce il lavoro minorile come un contratto o un rapporto di lavoro tra un datore di lavoro e un individuo di età inferiore a 18 anni. La Costituzione protegge il lavoro dei minori attraverso gli articoli 37 e 34, che stabiliscono la parità di retribuzione per lo stesso lavoro tra adulti e minori e l’obbligo dell’istruzione.

 

La legge principale che regola il lavoro minorile in Italia è la legge n. 677/1977, modificata in seguito per adattarsi alla normativa europea. La legge fa una distinzione tra bambini (sotto i 15 anni) e adolescenti (tra i 15 e i 18 anni). L’età minima per iniziare a lavorare è generalmente 15 anni, ma dal 2007-2008 è stata elevata a 16 anni a causa dell’allungamento dell’obbligo scolastico a 10 anni.

 

I bambini non possono lavorare fino a quando non completano l’obbligo scolastico, a meno che non si tratti di attività culturali, artistiche, sportive o pubblicitarie sotto certe condizioni. Gli adolescenti possono lavorare, ma sono soggetti a regole speciali per proteggere la loro crescita fisica e intellettuale.

 

La legge vieta specifiche attività pericolose per i minori, come esposizione a sostanze chimiche nocive o lavori pesanti. I datori di lavoro devono valutare i rischi, fornire formazione e organizzare visite mediche. Gli orari di lavoro sono limitati, e i minori hanno diritto a riposi regolari. Il lavoro notturno è generalmente vietato, tranne in casi eccezionali.

 

I minori hanno diritto a ferie retribuite, con la durata che varia in base all’età. La legge garantisce loro gli stessi trattamenti previdenziali previsti per gli adulti. Tuttavia, se un minore è stato assunto in violazione delle leggi sull’età minima, l’ente assicuratore può richiedere al datore di lavoro il rimborso delle prestazioni erogate al minore.

 

Per quanto riguarda i settori culturali, artistici, sportivi, pubblicitari e dello spettacolo, sono previste deroghe alle regole generali, consentendo il lavoro minorile sotto certe condizioni specifiche. Gli esempi includono la possibilità di lavorare in giorni diversi dalla domenica e il lavoro in settori culturali o artistici con l’approvazione delle autorità competenti.

Opzioni Lavorative durante le vacanze

Dopo aver chiarito la normativa e specificato che per lavorare bisogna prima completare l’obbligo d’istruzione, andremo a evidenziare delle possibilità di guadagno durante le vacanze.

Babysitter

Uno dei lavori più in voga per i minori che cercano lavoro quando non vanno a scuola. Naturalmente, per riuscire a gestire il lavoro di babysitting è necessario avere una buona predisposizione a stare con i bambini, giocare e prendersi cura di loro.

Per fare il baby sitter è consigliabile iniziare chiedendo di badare ai fratelli o ai cugini più piccoli, in cambio di una quantità di denaro.

Aprire e gestire un blog

Un lavoro per minorenni che si sta sviluppando negli ultimi tempi è il blogging. Aprire e gestire un blog ha dei costi non eccessivi e prevede innanzitutto intraprendenza, studio e naturalmente passione per la scrittura e la condivisione.

Creare un blog non ti porterà a guadagni immediati. Dovrai lavorare e studiare duramente per riuscire a ottenere un risultato remunerativo soddisfacente. Detto ciò, se ti piace scrivere, hai del tempo libero e ti piace studiare puoi provare a guadagnare aprendo un blog che rispecchi le tue passioni.

Creare oggetti da rivendere

Tutti i ragazzi che amano i lavori manuali e sono capaci di fabbricare candele, lavorare il legno, cucire, oppure realizzare abiti di lana o all’uncinetto, possono sfruttare questa passione per guadagnare dei soldi.

Fare questi lavori prevede dei costi non elevati, perché ti basterà acquistare il necessario per la realizzazione degli oggetti che poi andrai a vendere.

Per vendere i tuoi oggetti artigianali le strategie per attrarre dei clienti sono diverse, ad esempio puoi aprire una pagina Facebook per promuovere la vendita dei tuoi oggetti. Una possibilità alternativa è quella di offrire i tuoi prodotti a negozi specializzati nell’artigianato, in modo da poter far conoscere il tuo lavoro a un pubblico più ampio.

Dog sitting

Un’altra figura lavorativa molto ricercata è il dog sitting.

Questa occupazione coinvolge la responsabilità di accudire i cani di altre persone, il che comporta portare il cane a passeggio, intrattenersi con lui, somministrare il bagnetto e soddisfare le sue esigenze quotidiane.

Il servizio di dog sitting è particolarmente richiesto, soprattutto durante la stagione estiva, quando numerosi proprietari di cani partono per le vacanze e cercano qualcuno di fidato che si prenda cura dei loro animali domestici.

Va notato che la domanda di dog sitting persiste durante tutto l’anno, poiché molte persone che lavorano non sono in grado di occuparsi dei loro animali domestici durante specifici orari della giornata. Potresti considerare l’opportunità di chiedere ai tuoi genitori o ai tuoi vicini di casa se hanno bisogno di questo servizio.

Servizio di doposcuola

Se sei un ragazzo colto, conosci bene le lingue, sei bravo in matematica o con i bambini puoi scegliere di offrire un servizio di doposcuola. Il dopo scuola, consiste nell’ aiutare i bambini delle elementari o delle medie a fare i compiti.

Se invece conosci bene le lingue potresti insegnare ai bambini piccoli a studiare l’inglese o il francese.

Influencer su Instagram

Sicuramente, fare l’influencer è il sogno nel cassetto di molti ragazzi, ma non bisogna pensare che sia semplice come ci si aspetta. Infatti, per far crescere il tuo profilo Instagram, innanzi tutto, bisogna creare dei contenuti foto e video che possano interessare il pubblico giovanile. Inoltre, per iniziare a guadagnare con quest’attività è necessario raggiungere un numero elevato di follower e poi proporsi ad aziende o imprese per ottenere dei compensi per delle stories o foto dove li sponsorizzi, oppure dovete attendere che vi contattino per promuovere un prodotto e ottenere così un compenso monetario oltre che un prodotto gratuito da testare e usare.

Il Fotografo

Ami fare fotografie e usare photoshop? Pensi che un giorno potresti diventare a tua volta un fotografo? 

Potresti iniziare dalle feste di famiglia se non hai ancora esperienza. Potresti proporti per fare il fotografo ai compleanni di 18 anni, ai battesimi, comunioni e perché no anche per dei matrimoni low budget, per poi, al raggiungimento dell’età richiesta per essere assunto, cercare un impiego stabile in uno studio di fotografia della tua città. Se vuoi fare il fotografo per gli eventi devi creare un portfolio con le fotografie e proporle a familiari e amici, per farti ingaggiare come fotografo non professionista per i prossimi eventi.

Web designer

Un’altra ottima idea di lavoro per minorenni è il web designer.

Per svolgere questo lavoro bisogna conoscere bene il linguaggio informatico, saper usare Photoshop e gli strumenti necessari per realizzare un buon sito web.

Se hai queste conoscenze e competenze e magari hai già creato qualche sito web, puoi guadagnare proponendoti come web designer freelance per i negozi e aziende dove abiti che non hanno ancora un sito.

Lavori nella ristorazione

Come già detto, se non hai terminato l’obbligo d’istruzione, questo mondo sarà meno accessibile. Una delle alternative se sei ancora al di sotto dell’età minima per lavorare, è quella di partecipare a delle attività scolastiche che prevedono degli stage lavorativi. Scuole come l’Alberghiero mettono a disposizione l’alternanza scuola lavoro. Mediante questo progetto ti sarà possibile svolgere lavori quali:

  • Cameriere 
  • Barista
  • Aiuto-Cuoco

Scrittore

Un evergreen del lavoro per minori, questa passione può facilmente diventare un’occupazione remunerativa. Se hai una passione per la scrittura e da sempre sogni di scrivere un romanzo allora è il momento di mettersi al lavoro.

Una volta che avrai finito di scrivere, puoi scegliere di provare a vendere il libro direttamente online su piattaforme come Amazon.

Oppure se vuoi, puoi tentare la strada tradizionale, ovvero proporre le tue opere in cartaceo a un editore.

Aspirante giornalista: Scrivere per blog e magazine online

Anche per questo lavoro è necessario che ti piaccia scrivere e che tu abbia dimestichezza con il web e conoscenza nel settore, prova a proporre i tuoi articoli di prova a blog e magazine online.

Per candidarti come articolista puoi cercare tra le offerte online, oppure potresti iscriverti a social magazine come Blasting news che ti permettono di scrivere degli articoli e guadagnare in base alle visualizzazioni ricevute dai lettori.

Alternanza Scuola/Lavoro

Un altro modo per iniziare ad acquisire esperienza per i giovani risiede nell’ Alternanza Scuola Lavoro. Questa è un’opportunità che è stata introdotta per far si che i ragazzi abbiano una chance di mettere in pratica ciò che hanno appreso. Inoltre aiuterà molto la transizione dal ruolo di studente a quello di lavoratore. Sono previste dalla legge “Buona Scuola” 200 ore negli ultimi tre anni del liceo e 400 ore negli istituti tecnici. È bene sapere che queste attività non andranno in nessun modo a intaccare i risultati scolastici. Infatti verranno svolte in parte durante i pomeriggi o i periodi di vacanza dall’attività scolastica.

Il Miur, consiglia di adottare un percorso specifico mirato agli interessi dello studente. Se ad esempio frequenti un istituto tecnico turistico, e sei appassionato di viaggi, potresti svolgere le tue ore in un agenzia di viaggi. Dovrai inoltre svolgere una visita medica e naturalmente il lavoro che svolgerai ti verrà pagato. Quindi, se sei un ragazzo di 15 anni, considera seriamente l’alternanza scuola-lavoro come un modo per arricchire il tuo percorso di studio e guadagnare dei soldi extra durante le vacanze estive.

 

In breve, in Italia ci sono diverse opportunità di lavoro per giovani di 15 anni, ma è importante rispettare le leggi che proteggono i minori. Le opzioni includono babysitter, blogging, lavori artigianali, dog sitting, doposcuola, influencer su Instagram, fotografo, social media manager, web designer e lavori tramite programmi di stage scolastici. È fondamentale scegliere un’opzione che si adatti alle proprie abilità e interessi e rispettare le leggi sul lavoro minorile.